Segreteria

Segreteria

Incontro-studio della Commissione Energetico-Idrico-Ambientale 11 luglio 2013

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
Giovedì 11 luglio 2013 si sono tenuti lavori della Commissione Energetico-Idrico-Ambientale della Confservizi-CISPEL Sardegna, un utile momento di confronto e di approfondimento dei temi connessi alla gestione dei servizi di raccolta, smaltimento e destinazione finale dei rifiuti.

Giovedì 11 luglio 2013, presso la Sala Convegni del CTM Spa, si sono tenuti lavori della Commissione Energetico-Idrico-Ambientale della Confservizi-CISPEL Sardegna. L’incontro, organizzato in collaborazione con Federambiente e allargato alle imprese operanti nella filiera dei rifiuti, è stato un utile momento di confronto e di approfondimento dei temi connessi alla gestione dei servizi di raccolta, smaltimento e destinazione finale dei rifiuti. Sono stati trattati, inoltre, i temi legati alle politiche regionali di sviluppo del settore e del riordino delle Autonomie Locali.

Hanno preso parte ai lavori, tra gli altri, il direttore generale di Federambiente Gianluca Cencia, che ha illustrato il tema centrale della gestione integrata dei rifiuti in Italia, soffermandosi sulle novità introdotte dalla “Spending review”; il vice presidente del Consiglio Regionale Michele Cossa, che ha esposto una efficace sintesi della legge sul riordino delle Province, evidenziando la controversa situazione delle Aziende partecipate; il presidente del Gruppo Hera Ambiente Filippo Brandolini, che ha illustrato il quadro delle normative regionali in materia di Autorità d’Ambito.

Ne è seguito un ampio dibattito tra i partecipanti, al termine del quale è stato espresso l’auspicio che, grazie anche all’impegno della Confservizi-CISPEL Sardegna, si giunga a varare, anche per il settore della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti in Sardegna, una normativa che ne disciplini la materia, così come è avvenuto per il settore del trasporto pubblico locale.

DOCUMENTI

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Altre news

Commenta l'articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi