Seminario sul Piano regionale di Gestione dei Rifiuti

Seminario sul Piano regionale di Gestione dei Rifiuti

Si è tenuto lo scorso venerdì 29 novembre, a Nuoro, il seminario dal tema “Il Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti – Luci ed ombre”, organizzato dalla Confservizi-CISPEL Sardegna di concerto con Federambiente-Roma. Coordinati dal presidente della Confservizi-CISPEL Sardegna Paolo Piras, erano presenti al tavolo dei lavori Chiara Rosnati, docente di tecniche di valutazione d’impatto ambientale dell’Università di Sassari, Daniele Fortini presidente di Federambiente, Massimo Cortese presidente della Commissione Energetico-Idrico-Ambientale della Confservizi-CISPEL Sardegna e Mauro Musio, direttore generale del CISA di Serramanna. Hanno portato la loro esperienza sulla materia gli assessori all’ambiente del comune di Sassari Monica Spanedda e del comune di Nuoro Luca Lapia. Mattia Pani, avvocato dell’area legale della RAS e coordinatore dell’Osservatorio sugli appalti e contratti pubblici della Confservizi-CISPEL Sardegna ha illustrato le ultime novità legislative per le aziende partecipate. Le conclusioni sono state affidate al vice presidente della Quinta Commissione del Consiglio Regionale della RAS Antonio Solinas.

Il seminario ha visto la partecipazione di presidenti, direttori e funzionari delle aziende associate, dirigenti dell’assessorato della difesa dell’ambiente della Regione Sardegna, presidenti e commissari di province, sindaci, consiglieri comunali. Significativa la presenza di funzionari del Corpo Forestale della Sardegna.

Nel suo intervento ai lavori, il presidente Paolo Piras ha assicurato che la Confservizi-CISPEL Sardegna intraprenderà iniziative atte ad affrontare le questioni ambientali e, in particolar modo, la rivisitazione del Piano regionale di gestione dei rifiuti, confermando l’impegno dell’associazione a favore delle imprese che operano nel settore.

Da sottolineare il grande risalto del seminario sulla stampa regionale.

DOCUMENTI

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.