Segreteria

Segreteria

Convegno “Quale futuro per i servizi pubblici locali?”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
Convegno "Quale futuro per i servizi pubblici locali? - Ambiente, Rifiuti, Trasporti, Acqua", organizzato dall'associata I&G Gallura di raccordo con la Confservizi-CISPEL Sardegna e con il patrocinio della Provincia di Olbia-Tempio e del Comune di Olbia.

Come da programma, lunedì 12 dicembre, nella Sala Convegni del Museo Archeologico di Olbia, si è svolto il Convegno “Quale futuro per i servizi pubblici locali? – Ambiente, Rifiuti, Trasporti, Acqua”, organizzato dall’associata I&G Gallura di raccordo con la Confservizi-CISPEL Sardegna e con il patrocinio della Provincia di Olbia-Tempio e del Comune di Olbia.

Il Convegno ha registrato una larga partecipazione delle Aziende e degli Enti associati alla Confservizi-CISPEL Sardegna (ATP Sassari, ATP Nuoro, ASPO, ARST, ENAS, Villaservice, Multiss Sassari, Comune di Oschiri, Nugoro spa, Fondazione Maria Carta, Multiservice Loiri Porto San Paolo).

Significativa è stata la presenza dell’ANAV (Associazione Nazionale Autotrasporto Viaggiatori), di numerosi e qualificati amministratori locali, tra cui il presidente della Provincia Olbia-Tempio On. Fedele Sanciu e il sindaco del Comune di Olbia Gianni Giovannelli, che in apertura dei lavori hanno portato i loro saluti ai convegnisti, nonché di tutti i relatori chiamati ad affrontare le tematiche tecnico-giuridiche inerenti i servizi pubblici locali. Tra i partecipanti è da segnalare la presenza del consigliere regionale del PdL Renato Lai, segretario della III Commissione Consiliare.

A nome dell’intera Giunta Esecutiva della Confservizi-CISPEL Sardegna, ha portato i suoi saluti il presidente Antonello Sanna.  I Lavori, coordinati dal presidente di I&G Gallura Flavio Manunza, hanno riscontrato i momenti di maggior interesse con gli interventi del presidente della Provincia di Olbia-Tempio e del sindaco di Olbia Giovannelli, i quali hanno sottolineato l’importanza, per i territori da loro amministrati, di Aziende partecipate a capitale prevalentemente pubblico, quali I&G Gallura e ASPO .

Nicola Leone, magistrato della Corte dei Conti, e Carmine Volpe, presidente di sezione del Consiglio di Stato, hanno sviluppato le tematiche inerenti alle responsabilità degli amministratori delle società a capitale pubblico e quelle relative al quadro normativo in tema di servzi pubblici locali di rilevanza economica. Gli avvocati Mattia Pani e Stefano Ballero hanno rispettivamente affrontato la complessa normativa dei servizi pubblici locali e le patologie degli affidamenti in house.

Il direttore generale della Confservizi-CISPEL Sardegna Ottavio Castello ha illustrato con forza la necessità di difendere il ruolo della rappresentanza delle aziende e degli enti che gestiscono i servizi pubblici locali in Sardegna.

Momento significativo del Convegno è stato l’intervento del presidente di Federambiente Daniele Fortini, il quale ha illustrato a trecentosessanta gradi lo stato dell’arte del SISTRI e le complesse problematiche del settore ambiente, con riferimenti specifici a realtà nazionali certamente non virtuose. Ne è seguito un dibattito con rilievi, quesiti ed osservazioni, provenienti in particolare dagli amministratori che temono dei tagli gravanti sui servizi pubblici gestiti dagli Enti Locali.

Il Convegno si è chiuso con la prospettiva e l’impegno di tenere alta la guardia sul ruolo e sulla salvaguardia dei servizi pubblici locali, in un momento e in una realtà economica della Sardegna che rischia di vedersi negate le condizioni per il suo sviluppo economico e sociale.

DOCUMENTI

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Altre news

Commenta l'articolo